Una bellissima giornata a Napoli: STORIA
architettura, arte, tradizioni e gastronomia nella grande, colta e pittoresca capitale del Sud Italia!

Castello Maschio Angioino

    La costruzione del Maschio Angioino iniziò nel 1279, sotto il regno di Carlo I d'Angiò, su progetto dell'architetto francese Pierre de Chaule.  Fin dall’inizio fu chiamato Castel Nuovo per distinguerlo dagli altri due castelli più antichi Castel dell’Ovo e Castel Capuano. Per i napoletani è sempre stato il Maschio Angioino. Il Castel Nuovo al lato dei giardini del Palazzo Reale, sovrasta la vasta Piazza Municipio, e il molo Beverello, e figura in effetti come primo monumento in cui ci si imbatte arrivando a Napoli dal mare. Con gli Aragonesi fu rinforzato con le Torri (di Mezzo e di Guardia) e con il grandioso Arco di Trionfo divenendo una fortezza inespugnabile. Interessante la storia delle prigioni poste nei sotterranei, dalle quali inspiegabilmente sparivano i detenuti. Solo più tardi si scoprì che un coccodrillo penetrava nei sotterranei attraverso una botola e che abbrancava i prigionieri trascinandoli in mare, facendone strame e strazio con le potenti mascelle.